Agopuntura Riflessogena

La Medicina Tradizionale Cinese fu l’attuazione della Filosofia Taoista in ambito salutistico; una delle terapie di questa antica medicina fu l’agopuntura. A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, furono proprio gli studiosi della Repubblica Popolare Cinese che sentirono l’esigenza di operare un cambiamento epocale rivisitando l’Agopuntura Tradizionale alla luce delle moderne conoscenze scientifiche.
A partire da questa svolta, i numerosissimi studi, tuttora in corso, hanno consentito di capire buona parte dei meccanismi alla base degli effetti terapeutici dell’agopuntura.
Oggi appare chiaro che lo stimolo di specifici punti evoca attivazioni e risposte che riguardano vie complesse del sistema nervoso autonomo e centrale.
Questa moderna evoluzione è generalmente denominata Agopuntura Riflessogena.

La NeuroRiflessoTerapia personalizzata

L’Agopuntura Riflessogena, praticata con aghi monouso e/o con ago d’oro riscaldato, è utilizzata (qualora non ci sia da parte del paziente una spiccata idiosicrasia) come una delle possibili tipologie di stimolazione nella NeuroRiflessoTerapia.
Le varie forme di riflessoterapia si basano su un assunto ampiamente verificato e confermato: sulla cute sono presenti punti e zone che, se stimolati, attivano circuiti che veicolano informazioni alle strutture cerebrali; esse, a loro volta, forniscono agli organi e agli apparati i fattori utili ad attuare processi autoterapeutici e salutogenetici, non solo locali ma anche globali.
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata è un’assoluta eccellenza nell’ambito della medicina riflessologica; essa, infatti, propone e applica una prassi terapeutica straordinariamente innovativa ed efficace. Permette, infatti, una semplificazione notevolissima e una personalizzazione estrema, poiché non si basa su mappe precostituite, ma su l’indicazione diretta del paziente e sulla capacità del medico di definire con precisione i punti dolorosi personali da trattare.
I Punti Dolorosi, nella NeuroRiflessoTerapia Personalizzata, sono da concepire come preziosi indicatori che segnalano uno squilibrio patologico che riguarda settori del nostro organismo. Essi non sono nemici da sopprimere, ma segnali da individuare e trattare.
Il Punto Doloroso può essere paragonato, metaforicamente, a un terminal di un’autostrada (neurologica e bioenergetica) a due direzioni che, avvalendosi di vari svincoli, conduce anche a percorsi secondari e a intersezioni con importanti crocevia.
Una direzione, va dai settori interiori sofferenti alla cute e ai corrispondenti tessuti sottocutanei. Queste zone si infiammano e si indolenziscono; si attua così la possibilità di riflettere (da cui il nome Riflessologia) sulla superficie del corpo una sorta di fotografia segnaletica (il Punto Doloroso) che svolge il compito di mettere in luce il malessere interno.
Fortunatamente, il Punto Doloroso è anche la porta d’ingresso per la soluzione del problema; l’altra corsia, che va in direzione contraria (dalla superficie cutanea ai settori interni in sofferenza), può, infatti, veicolare stimoli capaci di mettere in azione e rendere operante una risposta curativa biochimica/bioenergetica, fortemente personalizzata e innocua, in quanto autoprodotta e specifica.

Copertine del libro Il Milioncino

Agopuntura Riflessogena e altre tipologie di stimolazione nella NeuroRiflessoTerapia personalizzata

Per innescare in modo vigoroso il processo terapeutico della NeuroRiflessoTerapia personalizzata  c’è bisogno di stimolare i Punti Dolorosi cutanei attraverso input riflessogeni di vario genere: otre all’Agopuntura riflessogena si può applicare l’ElettroNeuroFeedback: il massaggio rachideo e metamerico, il soft Laser, la coppettazione, la Mesoterapia con medicinali omotossicologici etc..
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata: una cura ad ampio spettro
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata è, dunque, una disciplina medica globale di eccellenza che permette la chiusura del cerchio psico-somatico-somato-psichico e che ha, quindi, un’azione curativa (ma anche preventiva e salutogenetica) molto ampia. Essa, infatti, interviene validamente su numerose affezioni: cefalee primarie e secondarieobesità e sovrappesostati di disagio psicologico e mentale; condizioni patologiche muscolo-articolari, endocrinologiche, autoimmunitarie e allergiche etc.

N.B. Per usufruire di una spiegazione completa sulla NeuroRiflessoTerapia personalizzata si può consultare il sito www.neuroriflessoterapiaroma.it; per ricevere, inoltre, informazioni direttamente dal Dott. Michele Iannelli e parlare del proprio caso personale si può telefonare al 3386151031; lasciando un messaggio in segreteria telefonica si verrà ricontattati.

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

AGOPUNTURA RIFLESSOGENA E NEURORIFLESSOTERAPIA PERSONALIZZATA ultima modifica: 2021-04-02T17:37:21+02:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This