Definizione della coppettazione

La coppettazione è una pratica terapeutica che consiste nel porre sulla pelle una o più coppette dalle quali viene aspirata o espulsa l’aria al fine di creare uno stato di vuoto al loro interno. Si realizzano così le condizioni affinché si attui un risucchio della zona cutanea coinvolta e di una parte dei tessuti molli a essa sottostante: ciò produce rilevanti benefici, locali e generali, per la salute della persona.
La coppettazione ha origini antichissime ed è stata esercitata in vari luoghi, civiltà ed epoche. Si è radicata particolarmente nel multiforme mondo delle Medicine Tradizionali Orientali, mentre in Europa e negli Stati Uniti è stata divulgata e praticata, nel secolo scorso dal medico austriaco Bernard Aschner.

Requisiti delle coppette

L’esperienza personale induce a consigliare due tipi di coppette:

a) quelle prodotte con un polimero ABS di alta qualità che le rende leggerissime e resistenti al tempo stesso; sono, anche, dotate di un semplicissimo e molto efficace congegno di aspirazione a pompa. All’interno delle campane, di diverse dimensioni, è presente una testina magnetica: questa, generando uno stimolo di natura magnetica ed esercitando una pressione sul centro della zona interessata, produce un valore aggiunto all’effetto del “risucchio” dei tessuti molli;

b) ventose prodotte con morbido materiale siliconico, di grandezza diversa; in questo caso l’aria viene espulsa manualmente; hanno anche esse un’ottima capacità di risucchio e sono particolarmente adatte per effettuare un massaggio.

Utilizzo e benefici locali della coppettazione

Sono possibili due tipologie di uso:

  1. la coppettazione fissa: in cui si lascia agire la coppetta per un certo tempo su una stessa area cutanea.
  2. la coppettazione mobile: che permette di fare un massaggio risucchiante attraverso lo scivolamento delle coppette di silicone sul corpo del paziente, preventivamente cosparso da un olio idoneo.

Durante una seduta, che dura tra i 5 e i 10 minuti, sono applicate generalmente 3/5 coppette in contemporanea.
I benefici locali della coppettazione sono numerosi: sollievo dal dolore articolare e muscolare, disintossicazione, effetto decontratturante, tonificazione della pelle, promozione della circolazione sanguigna e linfatica, stimolazione del tessuto connettivo, riduzione della cellulite.

La funzione della coppettazione nella NeuroRiflessoTerapia personalizzata

La coppettazione svolge un ruolo molto importante nell’ambito della NeuroRiflessoTerapia personalizzata.
Le varie forme di riflessoterapia si basano sull’assunto, ampiamente verificato e confermato, che sulla cute siano presenti zone riflesse che, se stimolate, attivano circuiti che veicolano informazioni alle strutture cerebrali che, a loro volta, forniscono agli organi e agli apparati i fattori utili ad attuare processi terapeutici e salutogenetici, non solo locali ma anche globali.
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata è un’assoluta eccellenza nell’ambito della medicina riflessologica e della medicina in genere; essa, infatti, propone e applica una prassi terapeutica straordinariamente innovativa ed efficace. Permette, infatti, una semplificazione notevolissima e una personalizzazione estrema, poiché non si basa su mappe precostituite, ma su l’indicazione diretta del paziente e sulla capacità del medico di definire con precisione i punti dolorosi personali da trattare.
Nella NeuroRiflessoTerapia personalizzata (detta anche Medicina dei Punti dolorosi) la facoltà di scelta degli stimoli (meccanici, fisici e biochimici – tra cui la coppettazione – ), è amplissima; ciò offre, pertanto, la possibilità di utilizzare, come terapia, quello che è, nel contempo, più nelle corde del medico e più opportuno per il paziente.
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata, essendo una disciplina medica globale di eccellenza permette la chiusura del cerchio psico-somatico-somato-psichico e ha, quindi, un’azione curativa molto ampia che riguarda numerose affezioni: cefalee primarie e secondarie, stati di disagio psicologico e mentale; condizioni patologiche muscolo-articolari, endocrinologiche, psicosomatiche – somatopsichiche, autoimmunitarie e allergiche. La Neuro-RiflessoTerapia personalizzata svolge, inoltre, una potente azione preventiva e salutogenetica.
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata, inoltre, è più efficace se diversifica gli strumenti di stimolazione; tra di essi una menzione particolare meritano gli straordinari dispositivi di Neuro Stimolazione Interattiva: Scenar ed ElettroNeuroFeedback. Si tratta di “piccoli gioielli” della tecnologia che dialogano con la pelle dei Punti Dolorosi. Si attua, così, una ulteriore personalizzazione nell’ambito di un sistema terapeutico già altamente personalizzato. Altre metodologie impiegate sono il massaggio rachideo e metamerico, il soft Laser, la coppettazione, l’infissione di aghi da insulina, la mesoterapia con medicinali omotossicologici, l’infissione dell’ago d’oro da agopuntura riscaldato etc.
La NeuroRiflessoTerapia personalizzata è, dunque, una terapia olistica, naturale, ecologica, economica, innocua e integrabile con altre terapie come l’Omotossicologia, la Floriterapia di Bach, la Nutraceutica, la Fitoterapia etc e inseribile, dunque, nell’ampio ambito del Counseling Olistico Umanistico.

Controindicazioni della coppettazione

Le controindicazioni della coppettazione possono essere assolute o temporanee

La coppettazione non deve essere mai praticata su le persone affette da serie cardiopatie, insufficienza renale e/o epatica, malattie emorragiche, neoplasie maligne, gravi dermatosi e psicosi.
Le controindicazioni temporanee sono le fratture ossee, l’eritema solare, le ustioni e le ferite cutanee, il periodo di gestazione e quello mestruale.

N.B. Per avere una informazione completa sulla NeuroRiflessoTerapia personalizzata si può consultare il sito www.neuroriflessoterapiaroma.it; per ricevere, inoltre, informazioni direttamente dal Dott. Michele Iannelli e parlare del proprio caso personale si può telefonare al 3386151031; lasciando un messaggio in segreteria telefonica si verrà ricontattati.

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

LA COPPETTAZIONE nella NeuroRiflessoTerapia personalizzata ultima modifica: 2020-06-09T10:05:59+02:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This