Forniamo, subito, una risposta sintetica, ma esaustiva, alla domanda formulata nell’intestazione di quest’articolo.
La NeuroRiflessoTerapia è in grado di ripristinare, durevolmente, l’attivazione e l’equilibrio in ciò che è destabilizzato e, quindi, disfunzionale; lo fa in modo profondo, globale, personalizzato, biopsico/logico, innocuo e valutabile scientificamente. Questa cura può, perciò, far sciogliere, come neve al sole, tutti i sintomi; essi, infatti, non sono altro che l’espressione di un insieme correlato di alterazioni in atto.
Non ci si deve, perciò, sorprendere se la NeuroRiflessoTerapia abbia un’azione curativa molto ampia che riguarda numerose affezioni: cefalee primarie e secondarie, stati di disagio psicologico e mentale, condizioni patologiche muscolo-articolari, endocrinologiche, organo-viscerali, circolatorie, autoimmunitarie, allergiche etc.
Non ci si deve meravigliare, dunque, se la NeuroRiflessoTerapia cura presto e bene; si conseguono, infatti, notevoli e documentati successi in sole dieci sedute, generalmente con cadenza settimanale!
Ora, attraverso la spiegazione e il commento di alcuni concetti chiave, vedremo, in maniera più analitica, come e perché ciò avviene.

Che cosa è NeuroRiflessoTerapia Personalizzata

La NeuroRiflessoTerapia personalizzata, detta anche Medicina dei Punti Dolorosi, presenta una peculiarità che la rende straordinariamente originale ed efficace rispetto alle altre cure riflessologiche e mediche.
Essa, infatti, parte dal presupposto che qualsiasi persona, sulla base di domande ben poste da parte del terapeuta, è in grado di indicare intuitivamente, con la punta del dito indice della mano, le principali zone in cui avverte la localizzazione delle sensazioni disturbanti; zone nelle quali, il medico, attraverso manovre manuali, definisce, poi, i Punti Dolorosi da trattare con stimoli riflessogeni meccanici e/o fisici e/o biochimici.
La NeuroRiflessoTerapia, non basandosi su mappe precostituite, ma su indicazione diretta della persona si distingue, sia per una semplificazione considerevole, sia per una personalizzazione notevolissima: questo requisito è la prima carta vincente che porta al successo!

La centralità concettuale e operativa dei Punti Dolorosi

I Punti Dolorosi, nella NeuroRiflessoTerapia Personalizzata, sono da concepire come preziosi indicatori che segnalano uno squilibrio patologico che riguarda settori del nostro organismo. Essi non sono nemici da sopprimere, ma segnali da individuare e trattare.
Il Punto Doloroso può essere accostato, metaforicamente, a un terminal di un’autostrada (neurologica e bioenergetica) a due direzioni che, avvalendosi di vari svincoli, conduce anche a percorsi secondari e a intersezioni con importanti crocevia.
Una direzione, va dai settori interiori sofferenti alla cute e ai corrispondenti tessuti sottocutanei. Queste zone si infiammano e si indolenziscono; si attua così la possibilità di riflettere (da cui il nome Riflessologia) sulla superficie del corpo una sorta di fotografia segnaletica (il Punto Doloroso) che svolge il compito di mettere in luce il malessere interno.
Fortunatamente, il Punto Doloroso è anche la porta d’ingresso per la soluzione del problema; l’altra corsia, che va in direzione contraria (dalla superficie cutanea ai settori interni in sofferenza), può, infatti, veicolare stimoli capaci di mettere in azione e rendere operante una risposta curativa biochimica/bioenergetica, fortemente personalizzata, in quanto autoprodotta e specifica.
Per innescare questo processo terapeutico c’è bisogno di stimolare i Punti Dolorosi cutanei attraverso input riflessogeni di vario tipo: Neuro Stimolazione Interattiva con Scenar ed ElectroNeuroFeedback, soft laser, manovre manuali  come la digitopressione e/o lo scollamento, mesoterapia, infissione di aghi, coppettazione etc.
Occorre, per di più, evidenziare che i Punti Dolorosi, si trovano sempre in uno stato di forte fermento in quanto infiammati; ciò fa si che agire su essi, non solo ha il pregio di una notevole personalizzazione della terapia, ma, anche, il vantaggio di stimolare una zona già di per sé molto vivace e sensibile in quanto flogistica: è anche per questo che si determina una risposta più forte, veloce e lampante.

NeuroRiflessoTerapia: una cura olistica per l’uomo, sistema complesso e globale

L’essere umano non è una macchina costituta da varie parti assemblate e, quindi, separabili l’uno dall’altro. L’uomo deve, realisticamente, essere considerato nella sua globalità.
In buona sostanza, si può affermare che in ognuno di noi sussiste un circuito psico-somatico e uno somato-psichico. Essi si congiungono formando la metaforica figura del gatto che si morde la coda.
Se, a causa di fattori che producono distress, si crea un circolo vizioso patogenetico esso si autoalimenta e tende ad aumentare la sua circonferenza.
Al contrario, se si suscita un circolo virtuoso somato-psichico/psico-somatico terapeutico la persona migliora il suo stato di salute in maniera veloce, considerevole e permanente.
La cura NeuroRiflessoTerapica, dunque, agisce bene e presto poiché coinvolge l’intero circuito psico-somatico/somato-psichico!

Valore aggiunto alla NeuroRiflessoTerapia grazie alla sinergia con il Counseling Floriterapeutico e altre terapie naturali.

La capacità della NeuroRiflessoTerapia Personalizzata dei Punti Dolorosi di essere efficace è motivata anche dalla sua possibilità di potersi avvalere facilmente del valore aggiunto offerto dal Counseling Floriterapeutico che agisce soprattutto sugli aspetti esistenziali e relazionali, dall’Omeopatia Omotossicologica e la Fitoterapia che contribuiscono alla disintossicazione, dalla Nutraceutica che offre energia e rivitalizzazione, dalla Psicoprobiotica che ripristina una corretta flora microbiotica nel “cervello” intestinale.

Conclusioni sulla NeuroRiflessoTerapia

Copertina del libro medicina umanistica

La NeuroRiflessoTerapia personalizzata è, in ultima analisi una cura medica veloce, efficace, ampia e duratura poiché, altamente personalizzata, ingegnosa, flessibile, creativa, olistica, naturale, ecologica, economica e innocua; una cura dalle radici antiche ma che si avvale anche di tecniche ultra moderne; essendo, inoltre, sinergica e integrabile con altre discipline mediche è inseribile a pieno titolo nell’ampio ambito del Counseling Olistico e della Medicina Umanistica.

N.B. Per ricevere informazioni direttamente dal Dott. Michele Iannelli sulla NeuroRiflessoTerapia personalizzata dei Punti Dolorosi e sul proprio caso personale telefonare al 3386151031; lasciando un messaggio in segreteria telefonica si verrà ricontattati.

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

PERCHE’ LA NEURORIFLESSOTERAPIA PERSONALIZZATA CURA, PRESTO E BENE, TANTE “MALATTIE”? ultima modifica: 2020-07-08T09:41:36+02:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This