“Non c’è nulla di più creativo che essere sé stessi”

– Dott. Michele Iannelli

Tasselli per creare la propria camminata

L’abitudine a camminare, una corretta alimentazione, la NeuroRiflessoTerapia e le Terapie Naturali Associate (vedi TERAPIE E METODOLOGIE) sono accomunate dalla capacità di determinare, in sinergia tra loro, un riequilibrio e un riassestamento complessivo; ecco perché prevengono e curano con successo la maggior parte di tutti gli stati patologici.

Affinché questa magnifico e gratuito esercizio si compia nella realtà è basilare che sia la persona stessa (magari con l’aiuto del medico) a scegliere una procedura personalizzata.
Analizziamo, perciò, in questo e in altri articoli tutti i principali tasselli per poter creare ogni giorno una passeggiata a propria misura e, quindi, più facilmente e realisticamente effettuabile; cominciamo da dove camminare.

Dove camminare

In primo luogo, è bene comprendere che è possibile passeggiare pressoché ovunque e in qualsiasi occasione!
CAMMINARE, RESPIRARE E MASSAGGIARSI NEL VERDE E NEL BLU
E’ intuitivo, esperenziale e documentato da ricerche scientifiche che un ambiente naturale è il luogo migliore per camminare!
I suoni e i colori della vegetazione, della fauna, dei corsi d’acqua, della terra, del cielo diffondono nell’etere una sinfonia uditiva e visiva straordinariamente salutare in quanto discreta, cangiante e inimitabile per la sua autenticità.
In quest’ambito si producono i migliori benefici cognitivi e creativi tipici del camminare e ci si ricarica, al meglio, di energie e di serenità.
La maggiore purezza e ossigenazione dell’aria ci permette di deambulare di più percependo minore fatica.
La luce solare migliora il nostro umore e, accarezzandoci, ci aiuta a generare salubri molecole biologiche.
Attraversando a passeggio boschi, parchi e prati ci offriamo, infine, la possibilità di usufruire di tutto il potenziale salutare della natura: imparare a osservare con partecipazione e presenza la bellezza, percepire consapevolmente le fragranze, abbracciare con affetto un albero, gioire mentre si beve un’acqua di sorgente, bagnarsi in un ruscello e massaggiare parti del corpo con foglie e fiori.
Incedere, inoltre, con gli arti inferiori immersi nell’acqua del mare o di un lago aggiunge il valore di un idromassaggio e di un impegno tonificante.
CAMMINARE A CASA E A LAVORO
Se si usufruisce di spazi sufficientemente ampi e/o di un tapis roulant è fattibile camminare anche a casa e/o nei posti di lavoro.
Lo si può fare, più o meno agevolmente per vari motivi: brutto tempo, comodità e immediatezza (come, a esempio, una molto salutare camminata appena svegli in pigiama prima di una congrua colazione) e la possibilità di utilizzare anche piccoli (ma potenzialmente numerosi) ritagli di tempo.
CAMMINARE DA TURISTI
Camminare “andando a zonzo” o in modo mirato alla scoperta del luogo dove si sta villeggiando offre la possibilità, divertente e stimolante, di conoscere e gustare siti culturali, sociali e naturali magari non segnalati dalle solite guide turistiche.
Si può essere anche turisti nella propria città o nei propri territori di residenza e, finalmente, raggiungere a piedi luoghi bellissimi ma che, paradossalmente, stando a portata di mano, si sottovalutano o si rimanda da anni la visita.
Città come Roma, Venezia, Genova, Trieste, Napoli Firenze etc sono miniere inesauribili di bellezze che a volte sono conosciute meglio dai turisti che dagli stessi abitanti.
ALTRE POSSIBILITA PER CAMMINARE
E’ molto utile analizzare e acquisire la consapevolezza di tutte le possibilità non utilizzate ma fruibili per camminare: distanze ritenute dogmaticamente e, quindi, irrealisticamente da percorrere solo con l’automobile o altro mezzo di locomozione, scale da salire e scendere a piedi invece che con l’ascensore o le scale mobili, la possibilità di camminare sulla banchina e/o sul marciapiede in attesa della metropolitana o dell’autobus, camminare mentre si è impegnati in una telefonata etc.

Per fare tutto ciò con entusiasmo e sistematicità occorre avere la chiara cognizione che ogni passo compiuto è un passo verso il ben/essere.

N.B. Per usufruire di una spiegazione completa sulla NeuroRiflessoTerapia personalizzata si può consultare il sito www.neuroriflessoterapiaroma.it; per ricevere, inoltre, informazioni direttamente dal Dott. Michele Iannelli e parlare del proprio caso personale si può telefonare al 3386151031; lasciando un messaggio in segreteria telefonica si verrà ricontattati.

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

CAMMINATA CREATIVA: DOVE FARLA? ultima modifica: 2021-05-26T17:23:37+02:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This