Che cos’è e a cosa serve il mineralogramma?

Il mineralogramma consiste nell’analisi di una piccolissima quantità di capelli. L’analisi minerale dei capello fornisce un’attendibile valutazione dei livelli dei minerali nelle sue cellule e nei suoi spazi intercellulari, relativa agli ultimi tre mesi.
Dai livelli dei minerali e dal rapporto esistente tra loro si ottiene una considerevole quantità d’informazioni in base alla quale è possibile impostare un piano terapeutico estremamente mirato e personalizzato.

Perché si usano i capelli?

Il capello è un eccellente tessuto per analizzare il livello dei minerali: esso è, infatti, stabile e in grado di rilevare, nel lungo termine, importanti informazioni sulla condizione PsicoNeuroEndocrinoImmunoSomatica della persona, nei mesi precedenti al prelievo dei capelli. Per effettuare un mineralogramma basta tagliarne solo pochi centimetri alla radice e nella zona della nuca; essi verranno poi sottoposti a un esame di spettrofotometria atomica.

Perché analizzare i capelli e non il sangue o le urine?

Il mineralogramma si effettua analizzando il capello perché, a differenza del sangue e delle urine, offre informazioni nel lungo termine che non sono influenzate o inficiate da, per esempio, temporanee infiammazioni, fasi digestive, stati emozionali e recentissimi stress acuti. L’esame delle urine, inoltre, può essere condizionato da un qualsiasi danno dell’apparato urogenitale.

Ricordiamo, poi, che i test sul sangue, forniscono solo i valori delle sostanze esterne alla cellula, cioè i dati del liquido sanguigno circolante; il mineralogramma, invece, attraverso i capelli, offre, precise indicazioni anche sui livelli intracellulari dei vari minerali e metalli tossici.
Quindi l’esame del sangue e delle urine ci permette di rilevare solo un’immagine istantanea, parziale e a volte non valida della situazione dei minerali presenti nell’organismo; il mineralogramma del capello, al contrario, è in grado di raccontarci anche la “storia” dello stato dei minerali, permettendo, perciò, di avere una visuale più ampia e veritiera sulle condizioni precedenti al prelievo assumendo cosi una forte valenza preventiva.
Il capello infatti, trattiene i minerali presenti nei liquidi in circolo, compresi quelli tossici e quelli che non vengono rilevati nelle analisi del sangue e delle urine (come il cromo, il nichel e il manganese).

Il mineralogramma: un detective della psiche.

L’essere umano è un sistema globale psicosomatico e somatopsichico, dunque ogni cosa che accade nel nostro organismo ha effetti importanti sul nostro ben-essere psichico.
Il mineralogramma è, dunque, grazie ai capelli, un’analisi estremamente attendibile e profonda che fornisce numerose informazioni che riguardano ciò che contribuisce a determinare il nostro stato psichico:

  • Il livello dello stress
  • Il funzionamento della tiroide e delle ghiandole surrenali
  • La velocità del metabolismo e la produzione di energia
  • La dinamica del metabolismo dei carboidrati
  • La presenza di metalli tossici inquina/menti
  • Le tendenze emozionali e caratteriali
  • Le intolleranze alimentari.

Le preziose informazioni ottenute dal mineralogramma che può essere considerato un valido detective della psiche mi permettono di mettere a punto una prescrizione personalizzata di integratori e supplementi nutrizionali, di Omeopatici Omotossicologici, di Fitoterapici e di Fiori di Bach  e di Psicoprobiotici. 

Mineralogramma: dove e come si fa?

Il mineralogramma può essere effettuato nel mio studio a Roma, in Via Pozzuoli 7  Studio interno b3  (nei pressi della fermata San Giovanni della Metro A e C). Per prenotare la visita e per informazioni occorre telefonare al 3386151031 oppure scrivere a olopsi@libero.it
Durante la prima visita verrà effettuato un approfondito colloquio anamnestico e il prelievo, tramite una piccola forbice, dei capelli (ne servono circa un grammo).
Il campione verrà inviato nel più prestigioso ed esperto laboratorio americano che dopo circa 20-25 giorni mi farà pervenire un fascicolo accuratissimo in cui vengono riportati i valori dei minerali, i valori dei rapporti tra i minerali e le relative interpretazioni e commenti.
Si farà, dunque, una seconda visita in cui, tra l’altro, illustrerò e spiegherò i contenuti del fascicolo e prescriverò, come già detto, una terapia naturale basata sulle due visite e sui risultati del mineralogramma.

N.B. Sono stati e saranno pubblicati, in questo sito, altri articoli dedicati agli approfondimenti degli argomenti qui elencati e relativi al contributo che il mineralogramma può offrire alla conoscenza e alla cura delle problematiche di natura neuropsicologica, psicosomatica e somatopsichica.

ATTENZIONE! Domenica 17 Marzo 2019 si terrà il Corso Di Floriterapia di Bach “CONOSCERE SE STESSI E GLI ALTRI ATTRAVERSO LA FLORITERAPIA DI BACH”.

"CONOSCERE SE STESSI E GLI ALTRI ATTRAVERSO LA FLORITERAPIA DI BACH"

Associazione Culturale iLIVE

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

MINERALOGRAMMA: PERCHE’ SI ANALIZZA IL CAPELLO? ultima modifica: 2018-11-27T11:01:24+00:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This