Roma: dalla “Grande Bellezza” alla “Grande Monnezza”

Roma è una città meravigliosa; è unica al mondo per l’incanto che regalano suoi scorci e i suoi luoghi fatati. La “grande bellezza” della Capitale ha, perciò, una potenzialità di attrattiva turistica che potrebbe produrre ulteriori e inesplorati vantaggi alla sua economia reale.

Roma  è, però, anche una città degradata da politiche insane e corrotte che, dal dopoguerra in poi, hanno generato e continuano a produrre danni e vessazioni ai cittadini dell’Urbe .

Coloro che risiedono a Roma subiscono, difatti, ogni giorno e sempre di più, ogni tipo sorta di condizione perniciosa: numerose tipologie di inquinamento, (atmosferico,acustico, elettromagnetico, alimentare, da farmaci di sintesi, da sostanze stupefacenti etc), una burocrazia lenta e farraginosa, la carenza e la disfunzionalità di mezzi di trasporto pubblici, un traffico delirante, un manto stradale sconquassato; a tutto ciò si aggiungono altre gravi criticità come la crisi economica, le difficoltà relazionali e ampie realtà di esclusione sociale

Lo spaventoso incendio che ha reso recentemente inutilizzabile l’impianto di deposito di rifiuti dell’ Ama, denominato TMB Salario, non solo ha determinato un emergenza da nube tossica, ma ha altresì aggravato severamente la cronica crisi cittadina dovuta ai rifiuti non correttamente raccolti e riciclati.

Una crisi che è diventata di tipo sanitaria e che ha spinto Il Presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei medici e degli odontoiatri a un intervento diretto.

Appello del Presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Roma e provincia

Il Presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei medici e degli odontoiatri, Antonio Magi, ha, infatti, inviato una lettera indirizzata al sindaco di Roma Virginia Raggi, al ministro della salute Giulia Grillo e a quello dell’ambiente Sergio Costa.

Il testo della missiva è il seguente:
<< Come Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri, organo istituzionale sussidiario dello Stato, siamo preoccupati per quanto sta accadendo.

Nostro obiettivo è tutelare la popolazione facendo sì, insieme ad altri organi preposti, che venga garantito e difeso il suo diritto alla salute e, al tempo stesso, vigilare sulla professione medica, difendendone l’etica e la correttezza e proteggendola da abusi.

Siamo consapevoli che la situazione si trascina da anni, e che recentemente con l’incendio dell’impianto TMB sulla Salaria la condizione si è ulteriormente aggravata.

Questa condizione, specie davanti ad ospedali, scuole, centri commerciali, parchi pubblici e aree residenziali, rischia di creare un grave problema di sanità pubblica della quale, ognuno per le proprie competenze più o meno dirette, dovrà farsi carico portando ad una comune soluzione definitiva del problema.>>

<<Dal canto nostro – ha concluso Magi – come Ordine dei medici, ci mettiamo a disposizione per qualunque necessità a salvaguardia della nostra amata città e della tutela della salute pubblica.>>

Medici e questioni ambientali

L’intervento del Presidente dell’Ordine dei medici Antonio Magi è da considerare, senza dubbio, tempestivo e motivato e, per questo, apprezzabile; ciò nonostante, è opportuno segnalare una debolezza della sensibilità, dell’impegno, dell’influenza e della competenza dei medici e in genere degli operatori della salute per quanto riguarda le questioni ambientali.

Sussiste insomma, anche in ambito medico una non sempre sufficiente consapevolezza dell’inequivocabile e poderosa correlazione tra i danni alla salute e le criticità ambientali.

E’ anche, per questo, che è opportuno segnalare l’ASSIMAS Associazione Italiana di Medicina Ambiente e Salute) che, presieduta dal Dott. Antonio Maria Pasciuto  – Medico romano, Specialista in Medicina Interna, Esperto in Medicina Ambientale Clinica-, organizza corsi per medici e per operatori della salute sulle principali questioni ambientali e sulle loro correlazioni con la salute.

Dott. Michele Iannelli
Medico psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, omeopata e floriterapeuta.
Membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Via Pozzuoli 7  Studio interno B3 - 00182 ROMA (Metro San Giovanni) Telefono 3386151031 - Email: olopsi@libero.it

MEDICO PSICOTERAPEUTA A ROMA. PERICOLO RIFIUTI: INTERVIENE L’ORDINE DEI MEDICI ultima modifica: 2019-01-12T22:06:45+01:00 da Dott Michele Iannelli
Shares
Share This